counter free hit unique web

Recipe: Delicious Gnocchetti sardi con pesto di pomodori secchi (malloreddus)

Gnocchetti sardi con pesto di pomodori secchi (malloreddus). Kostenlose Lieferung möglich I malloreddus (ovvero gnocchetti sardi) sono la pasta simbolo della Sardegna, spiegata passo dopo passo per #lavideoscuoladicookpad dedicata a gli #gnocchifattiincasa. Io li ho serviti con un pesto di pomodori secchi, aromatizzato da rosmarino fresco e mandorle a scaglie. Cuocete i gnocchetti sardi in abbondante acqua salata, scolateli e conditeli con il pesto, aggiungendo, se necessario, un altro filo d'olio.

Gnocchetti sardi con pesto di pomodori secchi (malloreddus) Sono fatti di semola di grano e acqua e si possono mangiare con diverse salse, anche se tradizionalmente in Sardegna vengono mangiati con il ragù di salsiccia: i famosi malloreddus alla campidanese (da provare sicuramente con una spolverata di pecorino sardo fresco). Portare a bollore l'acqua per i malloreddus, salarla e quindi cominciare la cottura dei maloreddus. Scolare i malloreddus e condirli con il sugo. You can cook Gnocchetti sardi con pesto di pomodori secchi (malloreddus) using 0 ingredients and 20 steps. Here is how you achieve it.

Ingredients of Gnocchetti sardi con pesto di pomodori secchi (malloreddus)

I malloreddus alla campidanese sono un primo piatto sardo, tipico della zona del Campidano, preparato con un ragù di salsiccia e pecorino. I malloreddus con vongole, pomodorini e bottarga di tonno sono un primo piatto di gnocchetti sardi con vongole, bottarga e pomodorini Malloreddus è una pasta tipica che appartiene alla tradizione culinaria della Sardegna. Uno dei segreti per la sua preparazione è quello di utilizzare un cestino di vimini sul quale far strisciare un pezzetto di impasto acquistando così le caratteristiche scanalature, ideali per poi catturare bene il sugo. Questa ricetta è presente sul libro "Il Cucchiaio d'Argento Cucina Regionale".

Gnocchetti sardi con pesto di pomodori secchi (malloreddus) step by step

  1. In una ciotola versate la semola di grano duro.
  2. Scaldate l’acqua in un pentolino (mi raccomando non deve bollire).
  3. Aggiungiamo un pochino di sale nella semola e iniziamo a versare un po’ per volta l’acqua tiepida iniziando ad amalgamare con l’aiuto di una forchetta.
  4. Una volta aggiunta tutta l’acqua continuate con le mani e quando l’acqua sarà assorbita continuate a lavorarla per una decina di minuti su una spianatora.
  5. Quando la pasta sarà bella liscia e soda è pronta, regolatevi se vedete che l’impasto rimane più duro inumiditevi le mani e continuate ad impastare mentre se risulta troppo morbida aggiungere un pochino di semola.
  6. Quindi non rimane che coprire il nostro impasto e lasciarlo riposare per 20 minuti.
  7. Fatta riposare la pasta tagliare un pezzo di pasta e coprire quella che non si deve lavorare cosi non si asciuga troppo.
  8. Iniziamo a stendere l’impasto e formiamo un bastoncino dello spessore di circa un centimetro.
  9. Quindi iniziamo a tagliare il bastoncino a pezzetti di circa 1 cm o della grandezza che desiderate (A noi piacciono così).
  10. Per formare i nostri gnocchi usate il rigagnocchi ma se non lo avete,provate con un tappetino di bambù noi abbiamo usato questo..
  11. Prendere il rigagnocchi e, ad uno ad uno, arrotola gli gnocchetti facendoli scorrere con una leggera pressione del pollice..
  12. Con la pressione del pollice, il pezzettino di pasta deve arrotolare su sé stesso, cosi prenderanno forma i nostri gnocchetti, rigati all’esterno e cavi all’interno.
  13. Man mano che vengono rigati, sistemateli sulla spianatoia o un vassoio, in modo da farli asciugare un po’..
  14. Per la preparazione del Pesto: Con l’aiuto di un frullatore ad immersione frullare i pomodorini secchi,il Parmigiano Reggiano,l’aglio e l’olio extravergine.
  15. Iniziamo a cuocere i nostri gnocchetti sardi in abbondante acqua salata, dal bollore calcolare 5 minuti consigliamo sempre di assaggiare prima di scolarli per sentire quando sono cotti alla perfezione..
  16. Scolarli direttamente in una padella e saltarli insieme al nostro pesto di pomodorini aggiungendo alla fine la nostra guarnizione.
  17. .
  18. Come guarnizione in una padella abbiamo aggiunto olio extravergine,le mandorle tritate, l’aglio tritato,il rosmarino e un pizzico di sale e abbiamo tostato qualche minuto.
  19. .
  20. Buon Appetito Seguiteci anche su Instagram e Facebook.

Più conosciuti con il nome di gnocchetti sardi, i malloreddus, di semola di grano duro, sono tra i primi piatti più diffusi della Sardegna. Il loro nome è il diminutivo di "malloru" che significa vitello. Gli gnocchetti sardi, anche conosciuti come malloreddus, sono una pasta corta tipica della cucina sarda, ma oggi apprezzati in tutta Italia. Nascono dalla tradizione contadina e si prestano a essere accompagnati da diverse salse. Il modo più classico di servirli è con il sugo alla campinadese, a base di salsiccia e pecorino fresco.

You May Also Like

About the Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published.