counter free hit unique web

How to Make Perfect Gnocchetti sardi con farina di farro. Malloreddus

Gnocchetti sardi con farina di farro. Malloreddus. La ricetta: come si preparano i malloreddus fatti in casa. I gnocchetti sardi vengono chiamati anche malloreddus e sono una pasta tipica della cucina sarda, sono preparati con la semola di grano duro e l'acqua, come le trofie liguri. In alcune varianti tipiche viene messa all'interno dell'impasto anche una bustina di zafferano , questo da un colore più giallo ai gnocchetti sardi ma è un ingrediente facoltativo.

Gnocchetti sardi con farina di farro. Malloreddus Ora create un salsicciotto di pasta di circa un centimetro di diametro, che lascerete riposare per una decina di minuti coperto da uno straccio o dalla terrina che avete usato per impastare,con un. I malloreddus: ecco la ricetta degli gnocchi sardi rigati. Per preparare al meglio i malloreddus, secondo la tradizione della Sardegna Dalla tradizione Sarda i malloreddus al pecorino, un primo piatto semplice a base di gnocchetti sardi conditi con un sugo squisito! You can have Gnocchetti sardi con farina di farro. Malloreddus using 12 ingredients and 11 steps. Here is how you achieve that.

Ingredients of Gnocchetti sardi con farina di farro. Malloreddus

  1. Prepare of Per la pasta:.
  2. Prepare 250 g of farina di farro.
  3. It’s 125 ml of d'acqua.
  4. It’s of Per il pesto:.
  5. Prepare 150 g of Basilico.
  6. It’s 25 g of Pinoli.
  7. It’s 1 spicchio of d'aglio.
  8. It’s q.b of Sale.
  9. You need q.b of Maggiorana.
  10. You need q.b of Olio extravergine.
  11. Prepare of Per decorare :.
  12. Prepare q.b of Noci.

I malloreddus, definiti anche gnocchetti sardi, sono senz'altro la più classica delle paste sarde. Il termine malloreddu è un diminutivo di malloru, che in sardi campinadese significa toro. Sono fatti di semola di grano e acqua e si possono mangiare con diverse salse, anche se tradizionalmente in Sardegna vengono mangiati con il ragù di salsiccia: i famosi malloreddus alla campidanese (da provare sicuramente con una spolverata di pecorino sardo. Gnocchetti sardi alla sorrentina: l'accoppiata perfetta!

Gnocchetti sardi con farina di farro. Malloreddus step by step

  1. Preparate la farina e l'acqua e cominciate ad impastare versando al centro poca acqua alla volta..
  2. Impastate per circa 10 minuti,l'impasto deve essere liscio, compatto ed elastico..
  3. Fate la prova schiacciando con un dito l'impasto se ritorna indietro è pronto,inoltre non deve attaccarsi alla base e non si deve aggiungere altra farina per formare gli gnocchetti..
  4. Fate riposare l'impasto per 30 minuti sotto una campana..
  5. Trascorso il tempo cominciate a formare gli gnocchetti tagliando un pezzetto d' impasto alla volta e tenendo il resto sotto la ciotola per non fate seccare la pasta..
  6. Formate un cilindro con il pezzetto d'impasto e tagliatelo a piccoli tocchetti possibilmente tutti uguali. Passate ogni tocchetto su un riga gnocchi tirandoli o avanti o indietro a seconda come siete comodi, dandogli la forma tipica rigata..
  7. .
  8. Quando avrete finito,cuoceteli in acqua salata..
  9. Preparate il pesto di basilico e pinoli, versando tutti gli ingredienti in un mixer e frullate alla consistenza desiderata..
  10. Scolate gli gnocchetti e condite con il pesto e una manciata di noci tagliate grossolanamente..
  11. Il piatto è pronto! Buon appetito!.

Gli gnocchetti sardi (chiamati anche malloreddus, che in sardo significa "vitellini", nome dato per la caratteristica striatura che veniva fatta alla pasta sul dorso), vengono accostati spesso con il ragù di salsiccia e grattuggiando, a piatto finito, del pecorino (sardo, ovviamente). Preparazione dei malloreddus Per preparare al meglio questa pasta tipica della Sardegna, semplice ma assai gustosa, si deve dapprima disporre la farina di grano a fontana e vi si versa il sale e l'acqua tiepida; si impasta e si lascia riposare per circa mezz'ora. I Malloreddus alla Campidanese sono il primo piatto più famoso della Sardegna: gnocchetti sardi di semola di grano duro conditi con un sugo saporitissimo e coperti di pecorino grattuggiato. Non stiamo parlando di un semplice sugo alla salsiccia: la ricetta originale dei malloreddus richiede l'aggiunta di zafferano, che dà al pomodoro una marcia in più. Man mano che vengono rigati, i malloreddus vanno sistemati sulla spianatoia oppure su vassoi leggermente infarinati di semola, in modo da farli asciugare un po'.

You May Also Like

About the Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published.